Studio Legale in Campobasso Avvocato Silvio Tolesino consulenza anche on line

Studio Legale in Campobasso. Avvocato Silvio Tolesino. Consulenza legale civile, penale e amministrativa, anche on line. CHIAMA saremo lieti di semplificare la tua vita!

Collezioni armi? ATTENTO SE HAI ACQUISTATO QUESTA… – sito Studio Legale Tolesino – Molise – Campobasso

ZASTAVA M76 calibro 8x57JS, ordine di sequestro in tutto il territorio nazionale

ZASTAVA M76 calibro 8x57JS, ordine di sequestro in tutto il territorio nazionale

 

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brescia ha emesso un ordine di sequestro di tutti i fucili semi-automatici Zastava M76 presenti sul territorio nazionale.

Il pericolo temuto è che essi, in alcune circostanze, potrebbero sparare a raffica e possano, pertanto, essere qualificati come “armi da guerra” dalle autorità.

Numerose fonti di informazione del mondo armiero italiano hanno già diffuso la notizia dell’emissione del decreto di sequestro ai sensi dell’art. 253 c. p. p., con cui la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brescia ha disposto il sequestro di tutti i fucili suddetti posseduti da legittimi titolari di licenza di porto d’armi o custoditi presso le armerie o i distributori presenti in Italia.

Sebbene l’ordinanza di sequestro degli Zastava M76 porti la data del 25 luglio scorso, l’esecuzione da parte delle Forze dell’Ordine di tutt’Italia, in sub-delega per conto della Squadra Mobile della Questura di Brescia, sta avvenendo in questi giorni. Ai titolari e alle armerie che possiedono tali armi, non viene e non verrà contestato alcun reato, ma le armi dovranno obbligatoriamente essere consegnate.

Difatti, l’ordinanza è stata emessa nell’ambito di un procedimento giudiziario ancora in corso, ed è motivata dal fatto che gli Zastava M76 − almeno, alcuni esemplari provati nell’ambito di verifiche sempre attenenti allo stesso procedimento − sarebbero in grado, come summenzionato, in alcune condizioni, di sparare a raffica. Vi sarà, probabilmente, la loro acquisizione come eventuali corpi del reato in un tale procedimento.

L’Associazione Utilizzatori delle Armi (AUDA), ha dichiarato: “In occasione di questo sequestro, per l’ennesima volta si è voluto far ripiombare sugli utilizzatori le conseguenze di responsabilità che sicuramente non sono da addebitarsi alle persone corrette ed oneste che detengono, nel completo rispetto della legge, delle armi che a suo tempo sono state catalogate, classificate, bancate, e − mediante una pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale − autorizzate per la detenzione“.

Un problema simile si è già mostrato in passato e diversi anni fa portò al sequestro da parte del BATFE (Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti d’America di alcune quantità di carabine importate negli USA. Fu in effetti riscontrato, come pare sia accaduto anche sulle stesse armi in Italia, che posizionando la leva di sicura a metà strada tra la posizione di “sicura” e quella di “fuoco”, il fucile Zastava M76 possa sparare a raffica.

Degna di chiosa è più di ogni altra cosa il fatto che lo stesso provvedimento dei magistrati bresciani faccia notare come la affilatura del succitato “dentino” del disconnettore, per circa 0,7/0,8mm, sia sufficiente a risolvere il problema.

Non è certo come si evolverà la vicenda; ma una cosa è sicura è cioè che tutti i possessori di fucili semi-automatici Zastava M76 dovranno consegnarli presso i locali Commissariati di Polizia, Comandi-Stazione dei Carabinieri o Questure. Il funzionamento a raffica dello Zastava M76 non è “voluto” neanche marginalmente o come espediente, e non è un “residuo” di una smilitarizzazione male eseguita, ma un semplice “difetto connaturato” dovuto ad una progettazione specificamente volta a rendere la produzione dell’ M76 più semplice e rapida per i metodi di uno stabilimento industriale che già produceva armi con un assetto simile. Il rischio, però, è dato dal fatto che tutti gli esemplari saranno testati, e se ci sono probabilità che quelli che non spareranno a raffica possano essere restituiti ai legittimi proprietari, c’è anche il rischio che quelli che saranno scoperti essere “difettosi” possano essere requisiti senza indennizzo e mandati in distruzione.

Fonti articolo:

http://www.all4shooters.com/it/news/fucili-rigati/2014/Zastava-M76-arriva-il-sequestro-del-fucile-in-italia/

http://www.all4shooters.com/it/news/2014/sequestro-Zastava-M76-comunicato-stampa-AUDA/

Fonte immagine:

all4shooters.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: