Studio Legale in Campobasso Avvocato Silvio Tolesino consulenza anche on line

Studio Legale in Campobasso. Avvocato Silvio Tolesino. Consulenza legale civile, penale e amministrativa, anche on line. CHIAMA saremo lieti di semplificare la tua vita!

Estorsione ed Esercizio Arbitrario delle Proprie Ragioni – “Distinguo” e Caratteristiche

Gavel, books and handcuffs on wooden table

La distinzione tra l’art. 629 c. p. (Estorsione) e l’art. 392/393 c. p. è fondamentale e comporta una differenza di pena molto rilevante.

L’art. 629 c. p. recita: “Chiunque, mediante violenza o minaccia, costringendo taluno a fare o ad omettere qualche cosa, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da cinque a dieci anni e con la multa da euro 1.000 a euro 4.000. La pena è della reclusione da sette a venti anni e della multa da euro 5.000 a euro 15.000, se concorre taluna delle circostanze indicate nell’ultimo capoverso dell’articolo precedente”.

L’art. 392 c. p., invece, recita: “Chiunque, al fine di esercitare un preteso diritto, potendo ricorrere al giudice, si fa arbitrariamente ragione da sé medesimo, mediante violenza sulle cose, è punito, a querela della persona offesa, con la multa fino a euro 516. Agli effetti della legge penale, si ha violenza sulle cose allorché la cosa viene danneggiata o trasformata, o ne è mutata la destinazione”. L’art. 393 c. p., invece, recita: “Chiunque, al fine indicato nell’articolo precedente, e potendo ricorrere al giudice, si fa arbitrariamente ragione da sé medesimo usando violenza o minaccia alle persone, è punito, a querela dell’offeso, con la reclusione fino a un anno. Se il fatto è commesso anche con violenza sulle cose, alla pena della reclusione è aggiunta la multa fino a euro 206. La pena è aumentata se la violenza o la minaccia alle persone è commessa con armi”.

Vista la diversa entità della sanzione penale, è fondamentale capirne il discrimine ed evitare pene ultronee in caso di errata qualificazione giuridica.

Il distinguo è il seguente.

La giurisprudenza in materia, ha affermato che il reato di estorsione è caratterizzato, quanto all’elemento psicologico, dalla consapevolezza di usare la violenza, fisica o morale, al fine di procurare a sé o ad altri un profitto che si sa ingiusto, con necessaria estensione del dolo alla ingiustizia del profitto, che costituisce uno degli elementi materiali del reato(C., Sez. III, 17/03/2004).

Il criterio discretivo tra estorsione ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni si fonda sulla finalità perseguita dall’agente: nell’esercizio arbitrario il soggetto attivo, supponendo di essere titolare di un diritto, agisce con lo scopo di esercitarlo, mentre nell’estorsione l’agente è consapevole di perseguire un ingiusto profitto.

In tema di distinzione tra estorsione e esercizio arbitrario delle proprie ragioni, quindi, la giurisprudenza ha affermato che deve essere escluso il dolo del delitto di estorsione e il fatto va qualificato come esercizio arbitrario delle proprie ragioni nell’ipotesi in cui l’autore della violenza o della minaccia abbia agito nella convinzione ragionevole della legittimità della propria pretesa, pur se è illecito il modo scelto dall’agente per realizzarla; il delitto di estorsione si differenzia, pertanto, da quello di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con minaccia alla persona, non già per la materialità del fatto che può essere identica, ma per l’elemento intenzionale: nell’estorsione l’agente mira a conseguire un ingiusto profitto con la coscienza che quanto pretende non gli è dovuto; nell’esercizio arbitrario invece egli agisce al fine di esercitare un suo preteso diritto con la convinzione che quanto vuole gli competa.

Avv. Silvio Tolesino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: